C’era una volta…

C’era una volta…

Sessanta dipinti di artisti dell’Estonia, ispirati alle fiabe dei fratelli Grimm, saranno esposti nella mostra “C’era una volta” che si inaugurerà sabato 4 giugno, alle ore 18.30, presso l’ex convento di San Francesco a Irsina. Contestualmente verranno esposti venticinque quadri di artisti italiani ispirati alle fiabe di Basile con la mostra “C’era una volta…Il Cacciatore di Fiabe – Il Basile e La Basilicata”. Tra questi “La cerva fatata” di Principia Bruna Rosco.

La progettazione  di “C’era una volta…Il Cacciatore di Fiabe” è stata ideata e concessa da Anna Elena Viggiano, creativa e progettista culturale lucana.

Non tutti sanno che le fiabe più famose del mondo sono nate, in realtà, in Basilicata: molti protagonisti degli scritti dei Grimm (come Cenerentola, Hansel e Gretel, il gatto con gli stivali, la Bella Addormentata nel bosco, Raperonzolo) nacquero nel ‘600 dalla penna del letterato Giambattista Basile, che raccolse nel suo “Cunto de li Cunti” le tradizioni fiabesche orali della Basilicata e della Campania. La mostra, organizzata con il patrocinio del Ministero della Cultura della Repubblica d’Estonia, dell’Ambasciata d’Estonia a Roma, del Centro Studi sull’Estonia e il Baltico dell’Università di Roma “Sapienza” e dell’Associazione Italia-Estonia, vuole sottolineare questo legame. E dimostrare che oggi si può anche invertire la tendenza: se per tanto tempo la Basilicata ha viaggiato, come le fiabe di Basile, in giro per il mondo, forse oggi è tempo che il mondo venga a scoprire la Basilicata.

 

Estonia_Basilela_cerva_fatata_50x70_oliosutela

 

Tour Promozionale Invernale dell’Esercito a Foppolo (BG)

Tour Promozionale Invernale dell’Esercito a Foppolo (BG)

05 – CME LOMBARDIA – TOUR PROMOZIONALE INVERNALE FOPPOLO

Si è concluso con successo il Tour Promozionale Invernale dell’Esercito in Lombardia con l’ultima tappa, svolta presso gli impianti sciistici di Foppolo (BG).

Il tradizionale appuntamento sulla neve, organizzato dal Comando Militare Esercito Lombardia, ha consentito a tantissimi giovani di ottenere tutte le informazioni relative alle opportunità formative e professionali della Forza Armata.

Dopo il grande entusiasmo dei visitatori nelle tappe dei Piani di Bobbio e di Bormio 2000, anche a Foppolo centinaia di ragazzi hanno interagito con l’Info Team dell’Esercito per ricevere indicazioni utili a partecipare al concorso per l’ammissione di 140 Allievi Ufficiali al 198° corso dell’Accademia Militare di Modena. Grande interesse, da parte dei tanti genitori, anche per le Scuole Militari Nunziatella di Napoli e Teulié di Milano, i 2 “college” dell’Esercito, all’avanguardia nell’educazione dei giovani, la cui didattica mira a formare ragazzi responsabili, completi e forti di solidi strumenti culturali e sociali.

E proprio ai ragazzi e allo sport è stata dedicata l’ultima giornata del Tour dell’Esercito: domenica 31 gennaio, sulle piste Bremboski di Foppolo, si è svolta la terza gara di sci del circuito Provinciale di Bergamo e, per l’occasione, a tutti i partecipanti è stato distribuito un gadget firmato Esercito.

Il musicista Tullio De Piscopo a Palazzo Cusani

TullioDePiscopoMilano, 7 ottobre 2015

Nell’importante Palazzo Cusani sito in Via Brera n.15 – Milano, Sede del Comando Militare Esercito Lombardia e NATO, il 23 settembre 2015, il Generale di Brigata Antonio Pennino, Comandante Militare Esercito Lombardia, ha accolto Tullio De Piscopo, il grande percussionista di origine napoletana e milanese d’adozione, i napoletani che hanno avuto successo sotto la Madonnina e il numeroso pubblico accorso all’evento “San Gennaro Ambrosiano”.

La serata, organizzata dal Circolo Unificato dell’Esercito e dall’Associazione Amici di Palazzo Cusani, è stata creata per raccogliere i fondi necessari per i continui restauri che esige un Palazzo così antico e importante come Palazzo Cusani e che racconta la storia della nostra amata Italia dal 1.600 in poi.

Sul palco di Palazzo Cusani si sono esibiti l’Avv. Bruna Lepre e il Magistrato Mario Lepre che, per questa particolare serata, hanno tolto la toga e cantato canzoni tipiche napoletane come Maruzella, Simmo e Napoli Paesà, Tammuriata nera, accompagnati dalla violinista Gemma Fabriano, dal percussionista Salvatore Bellizzi, dal chitarrista Angelo Cappelletti dal mandolino di Benito Croce e dal pianoforte di Maurizio Sonzini, mentre il giornalista sportivo Nicola Cecere ha piacevolmente letto “A’ Livella di Totò”.

Alla serata era presente anche Donata Berger, Presidente dell’Associazione “Amici di Palazzo Cusani”.

Link all’articolo